Gestire la comunicazione con i Media: dalla stampa alla televisione, dalle radio al web.

Nel villaggio globale l’immagine di un’azienda è continuamente influenzata dai media e dall’immagine dei propri manager. Il loro modo di presentarsi, parlare e interagir con il pubblico finale possono contribuire al miglioramento di un brand. Media Training è l’insieme di quelle tecniche che consentono al manager di gestire e non subire l’incontro con i Media, siano essi televisivi, radiofonici o della carta stampata.

Obiettivi

In un mondo in cui tutto è comunicazione, lo scopo del programma è fornire ai manager sia le regole per costruire una buona immagine di sé, sia la conoscenza diretta dei meccanismi idonei ad interagire al meglio con i media, perché l’intervista diventi uno strumento di comunicazione funzionale all’azienda.

Motivazioni

Chi detiene un ruolo di responsabilità deve spesso rilasciare interviste, che lo voglia o no. Il Media Training è l’insieme di quelle tecniche che consentono al manager di gestire e non subire l’incontro con i Media, siano essi televisivi – radiofonici o della carta stampata.

Destinatari

Il corso è rivolto al top management, a tutte le persone che devono relazionarsi con il mondo del giornalismo con le sue regole e modalità e a tutti coloro che intendono migliorare le proprie competenze in termini di comunicazione.

Benefici

Imparare a gestire un’intervista perché il messaggio non venga distorto.

Nella personalizzazione del programma è possibile soffermarsi sui messaggi chiave della strategia aziendale in modo che sia anche un momento di allineamento con la comunicazione aziendale.

Metodologia e strumenti

Simulazione dal vivo con giornalisti professionisti, su tre modalità d’interviste.

Le interviste, riprese e registrate, saranno oggetto di analisi e feedback.

Struttura del programma

Il programma è sviluppato attraverso sessioni d’aula interattive con prove pratiche di interviste telefoniche, di persona e televisive, effettuate in modo riservato e singolarmente.

Il programma è composto da due fasi:

Fase 1: prepararsi all’intervista

  • allineamento con il mondo dei media
  • acquisizione delle competenze (elementi teorici e operativi) necessarie a relazionarsi in modo efficace con i giornalisti
  • come funziona una redazione
  • come vengono scelte le notizie
  • cosa dire e cosa non dire ad un giornalista
  • quando fare un’intervista
  • conoscere ogni volta le intenzioni dei giornalisti: chi domanda comanda!
  • rispondere alle domande improvvise
  • esercizi sulle aree di miglioramento
  • feedback

Fase 2: intervista virtuale

  • interviste registrate, che saranno oggetto di studio e feedback
  • come affrontare una conferenza stampa
  • cosa si aspettano i giornalisti
  • come gestire obiezioni e domande ostili
  • come comunicare una crisi aziendale
  • affrontare, gestire , controllare e soprattutto dominare il “track” da intervista
  • esercizi sulle aree di miglioramento
  • feedback

 

Docente del corso:

Luciana del Giudice

 

Coach con una vasta esperienza professionale nella comunicazione a 360°. Ha affinato una notevole esperienza nell’aiutare le persone e le aziende a rendere congruenti i messaggi con gli obiettivi e il proprio modo di essere, perché il loro impatto sia efficace e autorevole.

Ha lavorato come giornalista alla RAI per 10 anni ed è stata direttore di un mensile nazionale. Successivamente ha collaborato con le più grandi agenzie di Public Relations come Manning Salvage & Lee, Sandwick, Fleisman-Hillard, occupandosi di strategie di comunicazione con particolare attenzione alla collaborazione fra il mondo aziendale e quello della cultura, curando eventi di livello nazionale. Prima di intraprendere la carriera di coach è stata direttrice responsabile di un network di tre radio in Liguria.

Dal 2005 si dedica esclusivamente al coaching nelle sue varie applicazioni: dallo sviluppo della Leadership al Team coaching, dall’Executive coaching al Corporate e al Life coaching. Con una particolare attenzione ad aiutare le persone a migliorare la capacità di comunicare, di influenzate e di gestire le relazioni per ottenere risultati migliori nella propria sfera professionale.

Nella sua attività di coaching utilizza, oltre alla metodologia di coaching di SystemAlive FastForward>>Coaching, diversi strumenti tra cui PNL, il Feedback 360° ed MBTI per aiutare a ottenere miglioramenti di prestazioni misurabili e a raggiungere gli obiettivi concordati. Svolge anche assessment di sviluppo mirati al miglioramento delle prestazioni individuali.